campane tibetane

I SEGRETI DELLE CAMPANE TIBETANE

Fin dall’antichità il suono ha rivestito un ruolo importantissimo nei meccanismi psico-fisici dell’essere umano. Il suono è in grado di suscitare emozioni, di trasmette messaggi legati a diversi stati fisici fino a permetterci di “sintonizzarci” su determinate frequenze, ognuna corrispondente a una precisa emozione.

In molte religioni il suono (il Verbo) è la forza creatrice, la fonte di tutte le cose visibili ed invisibili: l’uomo rappresenta l’unione, ovvero l’insieme di queste cose. La conoscenza delle vibrazioni sonore era già diffusa nel V secolo a.C. anche se alcune tradizioni fanno risalire la pratica di “suonare le campane” in epoche ancora più remote.

Le campane tibetane sono dei manufatti preziosi e di difficile reperimento. Si tratta di particolari ciotole antiche, ottenute dalla fusione di 7 tipi di metallo: oro, argento, mercurio, rame, ferro, stagno e piombo. Ogni campana e unica e irripetibile, così come il suono che riproduce, diverso a seconda della forma, della proporzione e dello spessore dei metalli che la costituiscono.

Le onde sonore delle campane tibetane corrispondono alle onde alfa, ovvero quelle generate dal nostro cervello in stato di calma e di meditazione: queste onde sonore inducono immediatamente a un profondo rilassamento favorendo l’accesso alla dimensione interiore del nostro essere.

EFFETTI DELLE ONDE SONORE

 Il corpo fisico, dal punto di vista energetico, è un insieme di vibrazioni e di onde sonore: le zone equilibrate vibrano allo giusta frequenza e sono ben “accordate”; le zone in disequilibrio vibrano invece a una frequenza “perturbata”.

Ecco che allora il suono delle campane, profondo e persistente, si appresta a risvegliare le zone corporee più silenti, che hanno perso l’elasticità e la capacità di essere in armonia risonante con il resto del corpo fisico.

Quando si percuote una campana tibetana si creano delle forti vibrazioni che si diffondono rapidamente in tutto il corpo fisico, trattandolo in profondità e favorendo in questo modo il rilascio delle tensioni e il rilassamento.

In altre parole le vibrazioni stimolano il corpo fisico che, una volta entrato in sintonia con la frequenza emessa, vibra all’unisono con il suono emesso dalle campane.

campane 2

BENEFICI DEL TRATTAMENTO SONORO

Il trattamento sonoro con le campane tibetane produce un effetto positivo sull’intero corpo fisico, favorendone il riequilibrio a livello energetico e contribuendo a ristabilire il benessere. Uno degli effetti più evidenti lo si può avvertire sulla qualità del sonno che diventerà presto pienamente rigenerante. In genere questa disciplina induce a uno stato di profonda quiete interiore ed esteriore che può andare ben al di là del semplice rilassamento, fino a raggiungere lo stato della meditazione più profonda.